Home , News

TRADIZIONE E IDEE REGALO PER PAPA’ SPECIALI

Ricorrenzadi di tradizione cattolica, il 19 marzo si festeggia San Giuseppe, il padre di Gesù e quindi figura paterna per eccellenza. Una tradizione che affonda le sue radici nel periodo romano, quella della festa del papà, iniziata intorno al 300d.c., quando alcuni ordini religiosi cominciarono a celebrarla. Fu sceltaRicorrenza questa data non a caso, ma perché ritenuta quella in cui morì il santo a cui è dedicata la festa, San Giuseppe appunto.

La festa fu inserita nel calendario romano da Papa Sisto IV nel 1479. Dal punto di vista civile, si celebra solo dal 1908, quando fu istituita in Virginia Occidentale, come ricorrenza complementare alla festa della mamma.

LA TRADIZIONE

In tutta Italia è tradizione, in occasione della Festa del papà preparare le Zeppole di San Giuseppe. Una tradizione antica che sembra risalire all’epoca in cui San Giuseppe, dopo la fuga in Egitto con Gesù e Maria, dovette vendere frittelle per mantenere la famiglia.  Per questo motivo in Italia, le frittelle sono divenute una tradizione di questa festa. La ricetta varia da regione a regione in diverse versioni. In ogni caso nelle Marche la tradizione delle Zeppole è quella di friggerle.  Se volete preparare la nostra ricetta tradizionale, rivisitata in chiave moderna, leggete il nostro articolo.

DUE VINI DA REGALARE

Il vino è sempre una scelta vincente e quello della nostra terra è di alta qualità.
Una bottiglia pregiata sarà apprezzata anche da quei papà che hanno già tutto.
Nella scelta è bene pensare al festeggiato, ai suoi gusti e alle sue preferenze.

La Lacrima di Morro D’Alba, prodotto di eccellenza dell’Azienda Stefano Mancinelli, è una doc certificata geneticamente che si distingue per una miscela di uva rossa fortemente aromatica. Dal colore rosso rubino, questa Lacrima si caratterizza per il profumo molto intenso dove emergono sentori di rosa, viola e frutti di bosco.

Al palato ha un aroma speziato, corposo, morbido e equilibrato, ma allo stesso tempo persistente.

Un vino gustoso e tipico della tradizione marchigiana,  che si abbina perfettamente a piatti importanti, speziati e aromatici a base di carni rosse o bianche. Da servire ad un a temperatura di 16-18°.

A differenza del Verdicchio Classico, il Verdicchio Classico Superiore della cantina Mancinelli, è frutto di una selezione di uve provenienti dai migliori vigneti.

Un vino tipico della tradizione dei colli di Jesi, dal colore paglierino con riflessi verdognoli. L’aroma è fresco, fragrante, con sentori di mandorle amare.

Il sapore è secco, morbido e floreale, con un retrogusto al palato amarognolo. Ottimo per pasteggiare con primi piatti di pesce e carni bianchi, o per accompagnare antipasti. Perfetto anche come fuori pasto. Per gustarlo al meglio va servito alla temperatura di 8-10°.

 IL CAPPELLO PANAMA, REGALO MUST  ASPETTANDO L’ESTATE

Classico senza tempo, il cappello Panama è stato proclamato nel 2012 “Patrimonio Immateriale dell’Umanità” dall’Unesco. Amato e indossato da Ernest Hemingway, è uno tra i più celebri copricapo.

Elegante, ma allo stesso tempo adatto anche ad uno stile più sportivo, il Panama del Cappellificio Sorbatti è una vera e propria eccellenza Made in Marche.

Un cappello realizzato interamente a mano, un vero e proprio gioiello dell’artigianalità, che necessita di tre mesi di lavorazione. Si realizza nelle prime ore della mattina, quando l’aria più fresca rende la paglia umida e quindi più facilmente modellabile e meno soggetta alle rotture. Una lavorazione immutata da secoli, che intreccia i fili di Toquilla, una palma nana.

Accessorio indispensabile per l’estate, sarà un regalo di sicuro effetto apprezzato dai papà più esigenti e amanti dell’artigianalità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

You may also like