LA GROTTA DI CORINALDO E MISSSTREGA, TRA LEGGENDE E

Usate negli anni passati per conservare il cibo, quando non esistevano ancora i moderni frigoriferi, le grotte di Corinaldo celano, secondo una leggenda del luogo delle oscure presenze.

Gli anziani del posto raccontano, infatti, che una di queste sia infestata da qualche entità. Negli anni passati, per prendere il cibo lì conservato, le persone si calavano nelle fredde e buie grotte alla luce di un lume.

In una di queste grotte, sembra che chiunque scendesse nelle sue profondità, poteva udire strani rumori. Le luci dei lumi si spegnevano improvvisamente e i malcapitati venivano colpiti da strani oggetti. Si potevano udire delle voci, come se qualche entità provasse a contattare la persona che era scesa.

Quando questa storia iniziò a passare di bocca in bocca, il Comune decise di murare l’ingresso della grotta, per mettere fine alla vicenda. Non fu sufficiente, alcuni anziani giurano ancora oggi di udire degli strani rumori provenire da quella grotta.

Una storia suggestiva che nasconde un fondo di verità? Non ci è dato saperlo, quello che è certo è che a Corinaldo, da 20 anni si tiene Missstrega, una delle feste di Halloween più belle d’Europa. Un evento che mobilita un intero paese, 600 persone volontarie per mesi lavorano insieme, per preparare una manifestazione che ha reso Corinaldo Capitale di Halloween in Italia e in Europa.
Streghe, spiriti e fantasmi celebrati con lo spirito goliardico del carnevale.
In un’ambientazione degna di un film horror, tra zucche e candele, si trovano angoli suggestivi e scenografici, dove spiriti, orchi e streghe appaiono per poi scomparire, in un gioco al brivido che appassiona e diverte tutte le età. Una festa assolutamente da non perdere, anche per visitare la splendida cittadina.
Se vuoi sapere qualcosa di più sulla storia di Corinaldo, leggi il nostro approfondimento.

You may also like