LA COLAZIONE DI PASQUA

Ogni buon marchigiano dovrebbe saperlo, la mattina di Pasqua nella tradizione contadina della nostra terra, le “vergare” erano solite preparare una ricca colazione. La settimana santa, il parroco passava nelle case dei parrocchiani per benedire le famiglie e le loro abitazioni. Ma in quell’occasione ad essere benedetti erano anche i cibi che poi venivano impiegati per preparare la colazione e il pranzo di Pasqua.

Una colazione che era un vero e proprio rituale, che ancora oggi tante famiglie portano in tavola per mantenere viva una tradizione che coniuga matrice religiosa e sapori di una terra.

Vino, uova, pane, acqua, farina ed olio, venivano benedetti prima di essere impiegati nella preparazione di “succulente ricette”. Numerose le pietanze che fanno parte di questa usanza e che variano anche a seconda della tradizione familiare.

Il giorno precedente alla Pasqua la “vergara” era tutta affaccendata nella preparazione della pizza dolce e della pizza di formaggio, mentre il giorno di Pasqua cucinava la frittata con la mentuccia e la coratella d’Agnello, due piatti tipici della tradizione marchigiana. La “vergara” apparecchiava la tavola con la tovaglia più bella e disponeva tutte le vivande in bella mostra. Uova sode, ciauscolo, pecorino, vino, pane, frittata con la mentuccia, pizza di formaggio, coratella d'agnello, pizza di Pasqua, ce n’era per tutti i gusti, una vera e propria esplosione di sapori.

La famiglia si riuniva intorno alla tavola e, dopo che la “vergara” più anziana aveva recitato la preghiera per ringraziare Dio del cibo concesso, iniziava a consumare con allegria e appetito questo pasto che anticipava il più robusto pranzo pasquale.

Ancora oggi molte famiglie marchigiane dell'entroterra proseguono questa tradizione, servendo ancora alcune di queste ricette tipiche. Vediamo quella della coratella di Agnello e della frittata con la mentuccia.

 

 Coratella d’agnello

- Mezzo chilo di coratella d’agnello

- Olio extra vergine di Oliva

- Aglio

- Rosmarino

- Cipolla

- Succo di limone

- Sale e pepe

 

 La coratella, pulita e ridotta a pezzetti, va posta in una padella con olio extra vergine di oliva. Aggiungere un trito di aglio, rosmarino e cipolla. E portare a cottura. Una volta che la coratella sarà pronta, salare aggiustare di pepe e aggiungere il succo del limone.

 

 Frittata con la mentuccia

- 8 uova fresche

- 2 fettine di pancetta

- Aglio fresco

- 3 cucchiai di pecorino grattugiato

- 50 gr di mentuccia

- Olio extravergine di Oliva

- Sale e pepe

Tritare finemente la mentuccia e l’aglio fresco. Affettare la pancetta e lasciarla dorare in una padella con 2 cucchiai di olio. Aggiungere le erbe e far insaporire per alcuni minuti. Nel frattempo preparare la frittata sbattendo le uova, con sale e pecorino grattugiato. Unire le uova al trito di verdure e aggiungere la pancetta.

Se vi interessa scoprire anche le altre ricette tipiche della colazione della mattina di Pasqua, leggete i nostri articoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

You may also like