LEGGENDE MARCHIGIANE: OFFAGNA E IL FANTASMA PAORA

Oggi noi di MakeinMarche vogliamo portarvi alla scoperta dei segreti ancestrali e delle leggende custodite nell’antico Castello medioevale di Offagna. Arroccato sul Monte della Crescia, il castello custodirebbe un tesoro, nascosto da un’abile fantasma.

Ma chi sarebbe questa entità, dal nome Paora? Secondo le testimonianze di quanti l’avrebbero vista si tratterebbe di una donna in abito d’epoca medioevale che custodirebbe il tesoro, una gallina dalle uova d’oro, in una delle numerose pozze di acqua sotterranee di Offagna.

Secondo la leggenda proprio la fonte d’acqua, nei pressi del tesoro, arriverebbe fino a Portonovo e provocherebbe intensi gorgolii, scambiati per i versi del fantasma.

Non solo, sotto il Monte della Crescia, ci sarebbe un fitto reticolo di gallerie con archi e colonne, che nel Seicento fu abitato dalla setta dei Giacomiti, in seguito fuggiti perché condannati come eretici. Ed è proprio qui che si nasconderebbe Paora. In questi luoghi, nel corso degli scavi sono stati ritrovati molti reperti, ma mai nessuna traccia del leggendario tesoro. Ai cacciatori, apparirebbe infatti il fantasma di Paora, nelle sembianze di una vecchietta che dispenserebbe enigmi per depistare i coraggiosi, impedendo loro di raggiungere l’ambito tesoro.

Il fantasma avrebbe attirato addirittura alcuni gruppi di ghostbusters giunti ad Offagna qualche anno fa per interrogare l’entità. Entrambi i team avrebbero rilevato con sofisticati strumenti la presenza del fantasma. Il mistero si infittisce. Paora continua a suscitare curiosità e sgomento. Chissà quando si manifesterà di nuovo? Ai coraggiosi non resta che avventurarsi nella Rocca.

Tags: leggende

Ti potrebbe anche interessare