LA SPESA DEL MESE, CARCIOFO, IL RE DI STAGIONE…

Ricco di fibre, ferro, rame e vitamine, i carciofi sono dei veri amici della salute. Ottima fonte di sali minerali, tra i quali magnesio, potassio, fosforo, sodio e calcio, contengono anche betacarotene e luteina. Numerose le azioni positive svolte da questi vegetali: anticolesterolo, diuretici, depurativi, antiossidanti. Non solo, equilibrano anche i livelli degli zuccheri nel sangue e contribuiscono alla produzione di vitamina C, B e K.

Del carciofo non si butta via niente, neanche l’acqua di cottura, che è ricca di fibre e sali minerali. Può essere impiegata nella cottura del risotto o preparazione di minestre. Ma con le foglie di carciofo e lo zenzero grattugiato si può preparare addirittura una tisana depurativa e riattivante la circolazione del sangue.

Per gustare appieno le innumerevoli proprietà del carciofo, vi suggeriamo una ricetta, che valorizza le eccellenze della nostra terra: la pasta, l’olio, il pecorino, la sapa e il verdicchio.

LA RICETTA…Pizzichi alle fave, con carciofi, pecorino e sapa

Ingredienti:

-      400 gr di Pizzichi alle fave La Terra e Il Cielo

-      5 carciofi

-      100 gr di pecorino stagionato

-      Olio extra vergine di oliva

-      50 gr di Sapa

-      2 spicchi di aglio

-      verdicchio

-      Sale, pepe

Preparazione:

Pulire i carciofi e tagliarli a fettine sottili e tenerli a bagno con fettine di limone per evitare che anneriscano. In una padella scaldare l’olio extra vergine di oliva e far soffriggere per pochi secondi l’aglio tritato sottile. Quando l’aglio sarà dorato, unire le fettine di carciofi e coprire con il verdicchio, lasciando sfumare per far evaporare la parte alcoolica. Far cuocere finché non saranno cotti e dorati.

In una pentola mettere a bollire l’acqua e cuocervi i pizzichi alle fave. A cottura ultimata unire ai carciofi e saltare per qualche minuto, aggiungendo il pecorino in parte grattugiato e in parte a scaglie. Aggiustare di sale e pepe.

Impiattare e aggiungere un giro d’olio extra vergine di oliva e un filo di sapa.
Gustare con un buon bicchiere di verdicchio.
Bon appetit!

Potrebbe interessarti anche…spaghetti alla triglia.

© RIPRODUZIONE VIETATA

Ti potrebbe anche interessare