TORTA DI NOCI E UVETTA, IL PANE DEI POVERI

Considerata il pane dei poveri, la torta di noci e uvetta veniva realizzata con pochi ingredienti semplici, che le famiglie contadine avevano a disposizione. Noci, uvetta, farina, olio, un po' di zucchero e qualche uovo, davano origine a questo dolce tipico di Macerata Feltria, nel pesarese.

Un piatto dal sapore lievemente dolce e dalla consistenza asciutta, che si sposa alla perfezione con la Sapa e si valorizza con un buon calice di Lacrima di Morro d’Alba.

Vediamo come si prepara utilizzando i prodotti di eccellenza della nostra terra.

Ingredienti:

-          Farina integrale di farro 300 gr

-          Olio extra vergine di oliva 150 ml

-          Lievito di birra, 1 panetto

-          Pasta madre

-          Noci 100 gr

-          Uvetta sultanina 100 gr

-          Zucchero 100 gr

-          Sapa

Preparazione:

Mettere a mollo l’uvetta per circa una ventina di minuti. Intanto sulla spianatora, la tipica tavola di legno usata per fare la pasta fresca, impastare la pasta madre con la farina e il lievito sciolto nell’acqua tiepida insieme allo zucchero. Unire l’olio extra vergine di oliva, le noci tritare e l’uvetta sultanina. Lavorare la pasta per qualche minuto e lasciarla lievitare coperta in luogo caldo per circa una mezz’ora. Nel frattempo scaldare il forno a 190°, infornare e lasciar cuocere per circa 30 minuti. Impiattare e guarnire con un giro di Sapa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ti potrebbe anche interessare