ZUPPA TIEPIDA DI FAGIOLI, CICERCHIA E COZZE ALLA MARCHIGIANA

Fagioli, cicerchia e cozze, quale miglior abbinamento per esprimere al meglio la tradizione marchigiana di terra e mare? Inoltre la cicerchia è un legume tipico delle Marche ed è anche presidio slow food. Conferisce una particolare cremosità ai piatti ed un gusto unico. Una ricetta che riscopre un’antica tradizione della gente di mare, che in tempi lontani, utilizzava i legumi in sostituzione della carne, ben più costosa. I pescatori erano soliti aggiungere alla zuppa di fagioli anche qualche cozza sgusciata, tra quelle che magari restavano invendute nei banchi dei mercati. Noi vi suggeriamo di abbinarvi anche la Cicerchia per ottenere un piatto davvero buonissimo.

Vediamo come si preparava…

Ingredienti:

-          Fagioli borlotti bio 250 gr

-          Cicerchia 250 gr

-          Cozze 250 gr

-          Olio extra vergine di oliva

-          Cipollotto fresco 1

-          Carota 1

-          Prezzemolo

-          Erba cipollina

-          Sale e pepe qb

Preparazione:

Dopo aver lasciato i legumi a bagno per tutta la notte, si getta via l’acqua di cottura e si sciacquano. Si passa alla preparazione delle cozze, che dopo averle pulite, vanno messe in una pentola a fuoco basso, finché non saranno aperte. Nel frattempo in una padella si prepara un soffritto di carota e cipollotto, con un paio di cucchiai di olio extra vergine di oliva. Una volta che i molluschi saranno cotti, si privano del guscio e si lasciano da parte. Nella padella del soffritto si mettono a cuocere i legumi, aggiungendo un po' di liquido prodotto dall’apertura delle cozze e un leggero brodo preparato con carota e cipollotto. Una volta che i legumi saranno cotti, si aggiungono le cozze e un trito di prezzemolo ed erba cipollina. Si aggiusta di sale e pepe e si completa con un giro di olio extra vergine di oliva. Da bere si può abbinare, a seconda delle preferenze, o un calice di Lacrima di Morro D’Alba Doc Superiore, oppure un Verdicchio dei Castelli di Jesi Doc Superiore. Il piatto è pronto, non resta che assaggiarlo…Bon appetit!

Ti potrebbe anche interessare