Home , News

Preparare la pelle al sole, i consigli del nutrizionista

Una bella e sana abbronzatura comincia già dalla tavola: infatti una corretta alimentazione è la base di partenza per avere una pelle sana e radiosa anche in estate. «Per garantire una corretta idratazione alla pelle, occorre introdurre parecchi liquidi nella dieta – spiega Mattia Binci, biologo e nutrizionista – è molto importante bere anche quando si è al mare e in questo senso può essere un’ottima idea portare con sé un thè verde freddo preparato in casa, oppure tisane ai frutti rossi. Se si hanno problemi con il thè, si può optare per il thè bancha, matcha o per il roibos, che hanno un bassissimo tenore di teina. I thè sono antiossidanti naturali che contribuiscono a prevenire il danno solare e a proteggere la pelle dal danno cellulare causato dalle radiazioni».

Le quantità di acqua da assumere variano in base all’età e all’attività fisica: «i bambini devono bere molto perché si trovano nella fase di crescita – precisa – circa due litri al giorno bevuti a piccoli sorsi. Per gli anziani che si muovono poco può essere sufficiente anche un litro, un litro e mezzo di acqua, mentre i ragazzi o gli adulti che fanno attività fisica intensa o che sudano molto si può arrivare anche a tre o quattro litri di acqua al giorno».

Due i colori da portare in tavola: arancione e verde. Via libera dunque a frutta e verdura in queste tonalità. «Carote, albicocche, melone e pesche sono ricche di carotenoidi e vitamina A dal potere antiossidante», sottolinea il nutrizionista. «Questi frutti stimolano la produzione di melatonina, che è la protezione naturale della pelle dalle radiazioni solari – spiega – ma è importante consumare anche verdure a foglia scura, ricche di vitamina A, come bietole, spinaci, rucola e le prime zucche, ed evitare i carichi esagerati di sale e grassi di origine animale, preferendo l’olio extra vergine di oliva. Meglio puntare su cibi freschi e crudi, che evitano un eccesso di sudorazione e sono più facilmente digeribili».

Di Annalisa Appignanesi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tags: news

Ti potrebbe anche interessare